Quello che nasce, questo,

è stato sveglio tutta la notte.

Non ha dormito proprio, gli hanno rubato

il sonno. E colpevole di che cosa

di che cosa, gracida milla maddalena

il bel che ho amato, il bel del bel

questo infante femmina.

E lo soccorrevo mentre mi chiamava.

Lo immaginavo sopito intero pacefatta.

Una pace di assoldato deh

così a me l’ho chiamato. Deh!

E sono sincero, io lei l’ho amato.

Mi asciugavano gli occhi quel procedere investito

sui porti a buttarsi all’acqua a buttarsi al sole a

buttarsi al vento a procedere contro a fare parole

a smetterle

per chi non s’incrostava.

Una creatura androgina, diremmo?, una specie

di assestamento

nella balìa dell’appunto vento di non so quante

ere, ed erano soltanto

tre,

tre le chimere supposte. O pareva.

Una: si è fatta prendere come il pesciolino.

E l’hanno sfrigolata.

Girata tra le mani calde ed allattata, unta e

asciugata a spugna e talco e rododentro

(siccome non sempre siccome non soltanto)

Due: alla brace dove si allarga il mito.

La bimba si inventa un dito, o una cosa

che allunghi; magari no, magari vuole solo

uno spazio aperto tra le braccia.

E che taccia tutta questa festitudine.

Tre: che bel restringersi ha la contingenza!

Come ti voglio, come si presenta assoluto

il tuo giovanissimo presto questo ardore!

Potesse inventerebbe cavalieri, oh, e principi,

potesse lo farebbe sapere.

Ma quello che nasce è stato per tuttanotte sveglio.

Io lo coltivo, il piccolo narciso.

Nessuna fase ha dato segno di sé, me lo hanno consegnato

scalzo.

Lo chiamano Maria.

A me sembra

un grande vaso mai aperto

ed aprirlo non oso, è spesso

un incantamento convulso

è spesso due centimetri da adesso.

Col sole dorme perchè non si sente.

Nasce la notte, dicevamo, la sente

che gli han rubato il sonno, Girolamo Macbeth

e signorina

mani sporche di sangue.

Chi mai avrà ucciso

la mia bambina?

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

4 risposte a

  1. dirtyinbirdland scrive:

    Chiudere l’anno su due amori, due riconosicmenti e questo incanto incastro di parole. Bel modo di posarsi sopra il nuovo. E questa biografia d’amore.

  2. EnzoCampi scrive:

    sereno natale !

  3. molesini scrive:

    Auguri, Enzo. E a tutti.

  4. anonimo scrive:

    trinità t’à. baci, lilli.