Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

3 risposte a

  1. ioletoini scrive:

    mi ha ricordato la Gualtieri.

    poesia che recita la tosse scavata nella pancia, secca rotta decisa nera.

  2. Guidoconf scrive:

    Beh… grandioso

  3. anonimo scrive:

    ho pianto

    sulla mia carne

    e sulla tua

    e sulle mosche

    che hanno fatto tana

    proprio nella mia carne

    e nella tua

    ho pianto

    differente

    per l’indifferenza

    il tuttouguale

    i baciabbacci del dopo-poesia

    ho pianto

    invece di giocare

    a carte con guido

    con francesco

    e ho preso fuoco

    al posto di una malboro

    ho pianto

    perchè dietro a ogni sciocco

    scrittore c’è una moglie

    un terrazzo

    ho pianto perchè sono

    irritabile

    lo capisci questo

    lo capisci?

    terra desolata