Archivi del mese: maggio 2003

Io mi ricordo, domani saranno morti come oggi, lei che l’aspetta nel salone grande, con lunghi guanti e cappellino, Liza, un marito sbagliato, io che la porto a vedere i cadaveri della villa incendiata e la bruna azzurra nell’appartamento essenziale, … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato | 4 commenti

Sono una vecchia madre. Adesso ancora sveglia, ora che nelle pieghe progressive la notte si dispone a strati d’alba e si sentono fuori scrìcchioli d’uccelletti in tormentati gazoo mi sono distesa, mal corrispondente, in morbido delirio. Adesso immaginata molte volte … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato | 8 commenti