Archivi del mese: novembre 2003

Mah…e che dire di te, rosellina, denso, rodendro, denso dire e che fare di te, signorina, mille cavalchi e mille mire, non è una poesia, ti assicuro, sono a parole dissentire e guardo con malizia fresca un muro mentre mi … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato | 6 commenti

Vorreste prendere respiro, tempo, e qui rabbia e furore non finiscono mai. Una stanza pulita, illuminata bene, sedervi lì a guardare chi entra nel bar. E’ una signora piccolina: si avvicina al banco e chiede un caffè d’orzo. Ha un … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato | 8 commenti

Pronunciavamo spasimo. La fitta attraverso me è un compagine di figli d’Eva. Tredici. Il male in me è ascoltarli strepitare. Montati a titolo del quale il padre eterno unico ha cognizione che escogitano graduatorie fittizie. Circondati a causa di bui … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato | 2 commenti