Archivi del mese: aprile 2004

(descrivi un paesaggio naturale) Uno spiazzo lungo, rado, ed attorno, più distanti, piante palme e banani, sulla destra parte quella strada, quel sentiero slargato che poi diventerà strada, sterrata, disassata, dal fondale disomogeneo, in alternanza di dossi e guadi, snodata, … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato | 4 commenti

"Ciò ch’era perduto era celeste e l’anima malata, santa. Il nulla era un vento che cambiava inspiegabilmente direzione, ma ben consapevole, sempre, delle sue mete. Nel nulla che si muoveva ispirato in alto capriccioso come un ruscello in basso ciò … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato | 2 commenti