Archivi del mese: marzo 2004

ULTIMA DIGRESSIONE DAL TESTO Cos’è il mondo, Maddalena Salgemma, una cava, dici, una cava, sei, sette, Maddalena Salgemma, le intonazioni della voce preclusa all’innominabile una cava, chiedi, una cava, vuoi, Helene Deutsch precisa insufficienza è certa, lei, che hai un … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato | 2 commenti

Monica sapeva disegnare come dio, e aveva una competenza precisa delle cose che faceva, non ammetteva supposizioni (salvo poi ricredersi se si rivelavano vere). Sylvia scriveva poesie piene di uomini, piene di padri, piene di lazzaroni, rivolta verso il suo … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato | 3 commenti

Sono una vecchia madre. Adesso ancora sveglia, ora che nelle pieghe progressive la notte si dispone a strati d’alba e si sentono fuori scricchiòli d’uccelletti in tormentati gazoo mi sono distesa, mal corrispondente, in morbido delirio. Adesso immaginata molte volte … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato | 5 commenti